top of page

Lean Thinking

La competitività d'impresa ed il valore dei processi aziendali



Questa filosofia, intesa come attività di pensiero mirata a sviluppare scelte di cambiamento nelle organizzazioni, si applica a tutti i processi in azienda, da quelli produttivi a quelli amministrativi e informativi.


I principi ispiratori che hanno portato al Lean Thinking risalgono alle attività industriali del secondo dopoguerra. E' infatti grazie al giapponese Taiichi Ohno, capo della Produzione in Toyota, che già negli anni '40-'50 si intuì che per migliorare il modo di lavorare non si poteva prescindere dalla creatività delle persone le quali “entravano in Toyota non per lavorare sodo, ma per pensare”.

Fu grazie a questo pensiero, di grande modernità ancora oggi, che si svilupparono i concetti di Kaizen (o Miglioramento Continuo) e di Just-In-Time.

Successivamente, negli anni '90, gli americani Womack e Jones illustrarono le differenze tra il sistema produttivo occidentale ed il TPS-Toyota Production System evidenziando che quest'ultimo consentiva prestazioni superiori perché utilizzava meno di tutto: meno sforzo umano, meno investimento di capitali e strutture, meno scorte e tempo.


Le nostre PMI hanno dimostrato di riuscire ad adeguarsi alle richieste del mercato, sfruttare le nuove tecnologie e adattare le organizzazioni aziendali al cambiamento globale. Ciò che spesso è mancato, però, è la consapevolezza di quanto il modo di fare le cose sia realmente orientato al risultato finale.

Capita che spesso ci si senta dire “abbiamo sempre fatto così”, oppure “in questo settore è diverso, si lavora in questo modo”, e così via.

Ragionare in modo snello - che è quanto ci insegna il Lean Thinking - vuol dire soffermarsi a ragionare sull'analisi di un processo per individuare come ottenere lo stesso risultato, lavorando meglio e modificando/eliminando quelle attività che costituiscono solo una perdita di tempo e, quindi, un costo non giustificato.


Alla base di un progetto Lean Thinking vi è la costruzione di un sistema di indicatori di performance, l'analisi dei processi aziendali, l'individuazione e la pianificazione di azioni di miglioramento ed il monitoraggio dei risultati. Tutto questo seguendo un flusso “ciclico”, riprendendo ed eventualmente modificando le azioni di miglioramento fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Questo processo non può realizzarsi senza la costituzione di team di lavoro, grazie ai quali l'analisi delle attività cross-funzionali sono affrontate da persone con competenze ed esperienze diverse, purtroppo però spesso con obiettivi (di funzione) diversi.

Ecco quindi che un progetto Lean Thinking assume anche un'importante valenza organizzativa, contribuendo ad allineare gli obiettivi e creare quel gioco di squadra necessario per raggiungere brillanti risultati aziendali.


Nell'ambito del Lean Thinking abbiamo le discipline Lean Manufacturing e Lean Office che affrontano il cambiamento dei processi secondo declinazioni diverse per le specifiche aree di pertinenza.



In uno stabilimento produttivo, ad esempio, la richiesta di maggiori volumi dal mercato, viene generalmente affrontata installando nuovi macchinari o modificando le turnazioni di lavoro, tralasciando di chiedersi quanto gli impianti attuali siano utilizzati al meglio. Con un progetto Lean Manufacturing, ci si concentrerà sulla performance del processo produttivo eliminando, ad esempio, cause di fermo linea o di generazione di scarti che limitano la capacità produttiva.

Analogamente, per esempio in un Call Center, la capacità di rispondere velocemente e con l'informazione puntuale ad una richiesta di un cliente, si affronterà con un progetto Lean Office nel corso del quale si ottimizzeranno l'organizzazione e la formazione del personale, la revisione degli archivi dati e dei sistemi informativi, l'aggiornamento dei sistemi telefonici, ecc...





In entrambi gli ambiti aziendali, pur con le proprie specificità, i progetti Lean seguiranno uno schema logico ben preciso utilizzando analoghe tecniche di analisi e di approccio allo snellimento delle procedure.


E' evidente, per concludere, che attivare il passaggio al Lean Thinking comporta un profondo cambiamento che coinvolge tutti i livelli in azienda in un processo né semplice, né immediato.

Ciò che farà la differenza nel percorso di trasformazione di un'impresa in una Lean Company, sarà quanto il rinnovato stile di management si baserà sulla consapevolezza che “follia è continuare a fare sempre le stesse cose sperando in un diverso risultato” (A. Einstein).


Autore Dott. Giuseppe Brunelli – Consulente esperto LEAN

Comentários


bottom of page